Edilizia
Legno

Posa in opera serramenti, nuova norma UNI

Regolamentati i metodi di verifica dei requisiti e le indicazioni per il collaudo. Italia in prima linea sulle norme di settore

March 23, 2021
Area Sviluppo MestieriContattaci per saperne di più

Marzo 2021 segna una nuova tappa per il settore del serramento. È stata infatti pubblicata la norma UNI 11673-4:2021, dal titolo “posa in opera di serramenti - parte 4: requisiti e criteri di verifica dell'esecuzione”. 


La norma definisce le metodologie di verifica dei requisiti di base dell’esecuzione della posa in opera dei serramenti, fornendo indicazioni di carattere documentale, analitico e sperimentale anche ai fini del collaudo in opera. 


Le novità in dettaglio 


La norma integra la serie di disposizioni UNI 11673, con particolare riferimento alla UNI 11673-1, dedicata ai requisiti e criteri di verifica della progettazione della posa in opera dei serramenti, ovvero: 


  • scopo e campo di applicazione 
  • riferimenti normativi 
  • termini e definizioni 
  • verifiche dell’esecuzione (isolamento termico, isolamenti acustico, permeabilità all’aria, tenuta all’acqua, resistenza meccanica al vento e ai carichi applicabili, durabilità e manutenibilità, composti organici volatili (VOC/COV) indoor e sostenibilità, comportamento igrometrico e traspirabilità dei giunti di installazione. 

 

Italia in prima linea per regolamentare il settore 


Nel settembre 2019 sono state pubblicate le prime norme tecniche che regolano la professione degli installatori/posatori dei serramenti. L’Italia è stato il primo paese europeo che ha regolamentato in modo puntuale le caratteristiche della posa in opera del serramento.  


Le norme UNI 11673 parte 1, 2, 3 e ora parte 4, pur essendo norme volontarie, definiscono un quadro di riferimento che si avvia a diventare lo standard del mercato

 

Cosa prevede la regolamentazione 


Entrando nel dettaglio, la parte 1 della norma definisce le metodologie di verifica dei requisiti di base dei progetti di posa in opera dei serramenti, fornendo indicazioni di carattere progettuale.  

La parte 2 definisce i requisiti relativi all’attività professionale del posatore di serramenti, ossia del soggetto operante professionalmente nell’ambito della relativa posa in opera in edifici, in termini di conoscenza, abilità e competenza in conformità al quadro europeo delle qualifiche.  


La parte 3 della norma specifica i requisiti minimi per l’erogazione di corsi di formazione per l’apprendimento delle conoscenze e lo sviluppo di abilità da parte dei posatori di serramenti. Definisce anche i requisiti minimi delle organizzazioni e del personale docente che erogano la formazione non formale.  


La "nuova” parte 4 chiude il cerchio, regolamentando la verifica della posa.  


  

[photo created by jcomp - www.freepik.com] 




Area Sviluppo MestieriContattaci per saperne di più

Condividilo nei social!