MENU
VENETO OVEST

Edilizia, le misure a sostegno del settore

Accordo tra parti sociali per tutelare la liquidità delle imprese ed il reddito dei lavoratori

March 27, 2020
Area Sviluppo MestieriContattaci per saperne di più

Quello dell’edilizia è uno dei settori più colpiti dalla crisi economica dovuta al diffondersi del Coronavirus, e forse mai come in questo momento le imprese hanno bisogno di non essere lasciate sole.


Per questo le Associazioni di categoria, con CNA Costruzioni in prima linea, assieme alle parti sociali, hanno siglato un accordo a sostegno di aziende e dipendenti. Il “patto”, firmato lo scorso 23 marzo, ha il principale obiettivo di tutelare la liquidità delle imprese e salvaguardare il reddito dei lavoratori nel settore edile.


Le principali misure per le imprese


Tra le principali misure sottoscritte nell’Accordo, riportiamo in breve le più significative:

  • la proroga al 31 maggio dei versamenti previsti a carico delle imprese verso le Casse Edili /Edil Casse, per il periodo di competenza febbraio e marzo 2020; slittano al 31 maggio anche le rateizzazioni in essere (la sospensione di cui sopra non sarà considerata per la regolarità in Cassa Edile/Edil Cassa ai fini del Durc).
  • l’anticipazione da parte delle Casse Edili/Edil Casse agli operai, del pagamento del trattamento economico accantonato per ferie;
  • l’anticipazione dei tempi previsti per l’erogazione dell’anzianità professionale edile maturata dal primo aprile 2020;
  • la richiesta a SANEDIL, in rappresentanza dell’intero settore delle costruzioni, di provvedere urgentemente ad attuare un intervento solidaristico a favore della lotta contro il contagio da Covid-19.


L’Accordo prevede inoltre che alla CNCE sia affidato il compito di fornire alle Casse Edili/ Edil Casse tutte le necessarie indicazioni operative del caso.


>> Leggi il testo completo dell’Accordo


Restano validi gli altri ammortizzatori sociali


Rimangono in essere gli ammortizzatori sociali stabiliti dal Governo con il Decreto Cura Italia, come la Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria per dipendenti a tempo indeterminato, determinato e apprendisti. 


>> Tutte le misure per le imprese


Le attività che restano aperte


Come stabilito dall’ultimo Decreto, sono autorizzate a rimanere attive solamente le imprese che eseguono lavori di Ingegneria civile (ad esclusione dei seguenti codici: 42.91, 42.99.09 e 42.99.10).


Tutte le altre attività legate all’edilizia sono pertanto sospese.


>> Qui l’elenco aggiornato delle Imprese essenziali





(Affari foto creata da rawpixel.com - it.freepik.com)

Area Sviluppo MestieriContattaci per saperne di più

Condividilo nei social!