MENU
VENETO OVEST
Lavoro e welfare

Sostegno al lavoro, più attività ammesse ai contributi

La Regione amplia i codici ATECO delle attività che potranno beneficiare dei fondi a disposizione. Entro il 2 ottobre le richieste.

August 3, 2020
Emanuela Carli Responsabile Area Lavoro e Capitale Umano

[ultimo aggiornamento: 16 settembre 2020]


La Regione del Veneto ha ampliato l’elenco dei codici ATECO delle attività ammesse ai contributi previsti in caso di reintegro dei lavoratori sospesi a causa dell’emergenza Covid-19. Un ulteriore supporto alle imprese e alle famiglie del territorio, per aiutarle a far fronte al periodo di crisi dovuto all’emergenza.


Le risorse ancora disponibili ammontano a 30 milioni di euro totali. Obiettivo principale della misura: tutelare la conservazione dei posti di lavoro.


Di cosa si tratta


Il provvedimento prevede l'erogazione di un contributo ai datori di lavoro - imprese e lavoratori autonomi - che hanno attivato a favore dei propri dipendenti ammortizzatori sociali per la sospensione o cessazione dell'attività lavorativa a causa dell’emergenza COVID-19, e che hanno provveduto a reintegrare tali lavoratori, nel periodo compreso tra il 23 febbraio 2020 e la data di presentazione della domanda.


Il contributo può variare da un minimo del 50% a un massimo dell'80% della retribuzione mensile lorda del personale dipendente, per un periodo compreso tra i 3 e i 6 mesi, dal 23 febbraio 2020 e non oltre il 31 dicembre 2020. Il valore massimo per ogni impresa varia dai 15.000 euro ai 50.000 euro, sulla base della classe dimensionale aziendale.


 

 

Chi può richiedere il contributo


Possono richiedere il contributo tutte le imprese da 1 a 49 dipendenti con almeno un'unità produttiva/operativa nella Regione del Veneto, che rispettino i seguenti requisiti:

 

  • sono regolarmente costituite e operanti, anteriormente alla data del 31 dicembre 2019;
  • rientrano in una delle seguenti classi dimensionali aziendali: CLASSE A (da 1 a 5 dipendenti); CLASSE B (da 6 a 9 dipendenti); CLASSE C (da 10 a 25 dipendenti); CLASSE D (da 26 a 49 dipendenti)
  • appartengono a specifici settori (secondo Classificazione ATECO ISTAT 2007)

 


  • hanno sospeso o ridotto la propria attività produttiva a causa della pandemia di COVID-19
  • hanno ripreso la propria attività d’impresa alla data di presentazione della domanda.


I lavoratori per cui si effettua la domanda di sovvenzione devono: 


  • essere stati assunti con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato (o con contratto di apprendistato professionalizzante) prima del 23 febbraio 2020; 
  • essere stati beneficiari di ammortizzatori sociali con causale COVID-19; 
  • essere a rischio licenziamento a causa degli effetti della sospensione o della riduzione delle attività aziendali dovuta alla pandemia.


Le nuove attività ammesse a contributo


Oltre alle 36 categorie economiche individuate inizialmente, si aggiungono ora quelle riferite ai seguenti codici ATECO ISTAT 2007:


  • 49.32.10 - Trasporto con taxi
  • 49.32.20 - Trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente
  • 56.29.10 - Mense
  • 56.29.20 - Catering continuativo su base contrattuale
  • 56.10 - Ristoranti e attività di ristorazione mobile
  • 56.30 - Bar e altri esercizi simili senza cucina
  • 90.03 - Creazioni artistiche e letterarie
  • 90.04 - Gestione di strutture artistiche
  • 93.29 - Altre attività ricreative e di divertimento




Modalità e tempistiche per le richieste


Le domande possono essere presentate esclusivamente in modalità telematica tramite il portale www.cliclavoroveneto.it e con modalità a sportello, nei seguenti intervalli di date: 

 

  • Sportello 1: 30 luglio - 4 settembre 2020
  • Sportello 2: 5 settembre - 2 ottobre 2020

 

Fai la tua domanda con CNA


I professionisti CNA sono a disposizione delle imprese e dei professionisti per assisterli nella compilazione e presentazione delle domande e di tutta la documentazione necessaria per poter beneficiare del contributo.

 

Contattaci alla mail lavoro@cnavenetovest.it o al numero 0444 569 900.


 

[City photo created by prostooleh - freepik.com]

Emanuela Carli Responsabile Area Lavoro e Capitale Umano

Condividilo nei social!