MENU
VENETO OVEST
Covid-19

Bando Ristori regionale, chiarite le modalità di erogazione dei contributi

Unioncamere Veneto ha diffuso una nota esplicativa, dove illustra i prossimi passaggi che interessano le aziende coinvolte

April 15, 2021
Area Sviluppo MestieriContattaci per saperne di più

Sono in totale 13.493 le domande ammesse al Bando Ristori promosso dalla Regione del Veneto, per aiutare le imprese in difficoltà, a causa delle chiusure dovute al Covid-19. 


Dopo la chiusura dei termini per le richieste e le rispettive valutazioni, Unioncamere Veneto ha diffuso una nota esplicativa, dove illustra i prossimi passaggi che interessano le aziende coinvolte.  


Vediamo in dettaglio tutti gli step:  

 

Notifica via PEC alle attività escluse 

Solamente alle imprese con domanda non ammessa è stata inviata una PEC di esclusione. Chi non ha ricevuto nessuna comunicazione è, di fatto, da considerarsi ammesso. 

 

Ok ai contributi per chi ha il DURC in regola 

Attualmente è ancora in corso di verifica la regolarità del DURC (documento di regolarità contributiva). 

Per le imprese con DURC regolare le operazioni di liquidazione prenderanno avvio dal giorno 15 aprile e si concluderanno indicativamente il giorno 15 maggio

 

Possibilità di regolarizzarsi e beneficiare del contributo 

Le imprese con DURC non regolare, invece, riceveranno una comunicazione dall’INPS territoriale di competenza, con la richiesta di regolarizzarsi. Se l’impresa si regolarizzerà potrà beneficiare del contributo. 


Nel caso l’impresa non si regolarizzasse, il contributo andrà versato all’INPS per la copertura del debito contributivo dell’impresa. Se il debito contributivo dell’impresa è inferiore al contributo, una parte del contributo coprirà il debito e la restante parte andrà come ristoro all’impresa. Se invece il debito contributivo è pari o superiore al contributo, tutto il ristoro andrà a copertura del debito. 

 


[photo by www.unsplash.com] 

 

Area Sviluppo MestieriContattaci per saperne di più

Condividilo nei social!