Notizie

Innovazione, nuovo bando dalla Regione Veneto

8 milioni di euro per favorire gli investimenti effettuati da imprese e professionisti. A luglio due finestre per presentare domanda

June 14, 2021
Area Sviluppo MestieriContattaci per saperne di più

Una nuova spinta all’innovazione d’impresa arriva dalla Regione Veneto, che gli scorsi giorni ha approvato un Bando da 8 milioni di euro per la concessione di agevolazioni per le attività che investono in nuovi progetti innovativi


La misura prevede una forma mista di contributo a fondo perduto e finanziamento agevolato, in percentuali variabili in base alla tipologia di progetto finanziato e alla natura del beneficiario. 

 

Contributi a imprese e professionisti 


Il bando prevede contributi per le attività di impresa, ma riserva anche un’ampia fetta dei fondi ai professionisti. Degli 8 milioni, infatti, 2,4 saranno riservati esclusivamente ai titolari di partita Iva. 

 

Interventi finanziati 


I contributi possono essere richiesti per finanziare progetti di "innovazione di processo" e di "innovazione dell'organizzazione" da parte di imprese di qualsiasi dimensione


Per i liberi professionisti - comprese le associazioni professionali e le società tra professionisti - sarà invece possibile richiedere i contributi per progetti di "innovazione o trasformazione digitale". 


Più in dettaglio, per le imprese sono ammissibili le seguenti spese: 


  • acquisto di servizi di consulenza per innovazione, conoscenze, competenze e brevetti 
  • costi di esercizio, relativi ai costi dei materiali, delle forniture direttamente imputabili all'intervento 
  • costi accessori relativi all'ottenimento del finanziamento agevolato 
  • investimenti in beni strumentali nuovi, materiali e immateriali, compresi negli elenchi ministeriali relativi a "Industria 4.0". 

 

VAI ALL’ELENCO BENI MATERIALI >> 


VAI ALL’ELENCO BENI IMMATERIALI >>  


 

Per i liberi professionisti sono invece ammissibili i seguenti interventi: 


  • progettazione, sviluppo e produzione di una nuova architettura telematica 
  • investimenti in beni strumentali materiali 
  • investimenti in beni strumentali immateriali (brevetti, software, conoscenze e know how tecnico) 
  • costi di esercizio, relativi ai costi dei materiali, delle forniture direttamente imputabili all'intervento 
  • costi accessori relativi all'ottenimento del finanziamento agevolato. 

 

VAI ALL’ELENCO BENI MATERIALI >> 


VAI ALL’ELENCO BENI IMMATERIALI >> 

 


I progetti finanziati dovranno avere una durata massima di 18 mesi

 

Soglie di spesa 


Il Bando prevede dei limiti minimi e massimi di spesa ammissibile alle agevolazioni a seconda dei diversi beneficiari. In particolare: 


  • per i liberi professionisti, le associazioni professionali, le società tra professionisti i limiti minimo e massimo ammontano, rispettivamente, a 30.000 euro e a 70.000 euro 
  • per le micro, piccole, medie imprese (PMI) i limiti salgono a 100.000 e a euro 500.000, mentre per le grandi imprese i limiti sono compresi tra 500.000 euro e 1.000.000 euro. 


Scadenze e modalità di richiesta 


La domanda di agevolazione dovrà essere presentata a Veneto Sviluppo, soggetto gestore e responsabile dei procedimenti amministrativi. Per i professionisti (anche associazioni e società tra professionisti) le richieste vanno inoltrate dal 5 al 12 luglio


Le imprese invece avranno una finestra che va dal 19 al 26 luglio

 

Presenta la tua domanda con CNA 


Anche se di fatto non si tratta di click day, spesso, in questi casi, i contributi a disposizione vengono esauriti in fretta. Per questo è importante prendersi per tempo e arrivare con tutta la documentazione pronta al momento di apertura delle domande.  


Affidati ai professionisti CNA per avere supporto in tutte le fasi del bando: dalla stesura del progetto di finanziamento, alla formulazione e presentazione delle richieste di contributo. 


Contattaci: 

mestieri@cnavenetovest.it 

0444 569 900 


 


[photo by Unsplash] 



Area Sviluppo MestieriContattaci per saperne di più

Condividilo nei social!