patronato
Patronato EPASA-ITACO

Assegni famiglia, ok al bonus unico

Fino a 250 euro al mese per ogni figlio fino ai 21 anni. Per le domande serve l'Isee

March 11, 2021
Daniela Egidi Direttrice Patronato Epasa-Itaco

Fino a 250 euro al mese per ogni figlio fino ai 21 anni, in una soluzione unica che ingloberà tutte le precedenti misure a sostegno della famiglia (detrazioni, assegni familiari, bonus bebè e bonus mamma). È ai nastri di partenza il nuovo Assegno Unico per la famiglia, il cui disegno di legge ha superato oggi l’esame del Senato. Lo strumento è assicurato a tutte le famiglie: a cambiare è l’importo riconosciuto, per il quale farà fede l’indicatore Isee, premiando le famiglie a reddito più basso. 

 

L’Assegno Unico per la famiglia è una delle prime leggi volute dalla confermata Ministra per la famiglia e le pari opportunità Elena Bonetti, che ora confida di arrivare presto all’approvazione dell’intero pacchetto del Family Act, il cui perfezionamento ha visto proprio CNA in prima linea con una serie di confronti che hanno coinvolto la nostra associazione sia a livello nazionale che regionale. 

 

«Lo scorso anno - spiega Cinzia Fabris, presidente CNA Veneto Ovest – abbiamo condiviso con la ministra il punto di vista delle imprenditrici, delle professioniste e delle lavoratrici venete, affinché ogni misura messa in campo fosse realmente aderente alle necessità della categoria. Una categoria che ha pagato e sta pagando tuttora il prezzo più alto nella pandemia. Questo è un primo passo nella giusta direzione, soprattutto per aiutare a conciliare meglio le esigenze lavorative con quelle familiari; adesso ci attendiamo che arrivino anche misure di rilancio per l’occupazione femminile come la revisione dei congedi parentali, gli sgravi alle imprese che assumono donne e coperture adeguate a strumenti per il sostegno all’imprenditorialità femminile». 

 

Il capitolo risorse rappresenta il nodo cruciale, se si pensa per esempio che al recente bando per l’imprenditoria femminile regionale hanno presentato domanda 1260 donne imprenditrici, ma i fondi stanziati hanno consentito di accoglierne soltanto 61. Nel caso dell’Assegno Familiare ci sono al momento 20 miliardi complessivi, che potrebbero far scendere l’assegno medio a 161 euro a figlio per l’80% delle famiglie. 

 

«E attualmente non è ancora chiaro – aggiunge Daniela Egidi, responsabile CNA Servizi al Cittadino – se l’importo dell'Assegno Unico sarà o meno in grado di superare il complessivo che una famiglia avrebbe portato a casa sommando le misure in vigore in precedenza. Dal governo arrivano indiscrezioni a proposito di un imminente rifinanziamento che dovrebbe rassicurare da questo punto di vista, di certo noi consigliamo alle famiglie di arrivare preparate al mese di luglio - quando è previsto il via alla nuova misura - effettuando già adesso il calcolo dell‘Isee in uno degli uffici CNA nel territorio». 




Calcolo Isee? Chiedi a CNA


0444 569 900

vicenza@epasa-itaco.it

verona@epasa-itaco.it

Daniela Egidi Direttrice Patronato Epasa-Itaco

Condividilo nei social!