MENU
VENETO OVEST

DPCM 11 giugno, misure confermate

Approvato il nuovo provvedimento firmato dal presidente del consiglio. Poche le novità essenziali per imprese ed esercizi commerciali

June 15, 2020
Area Sviluppo MestieriContattaci per saperne di più

Il Governo approva il nuovo DPCM firmato dal Presidente Conte, che delinea ulteriori novità per il contrasto alla diffusione del Coronavirus e la gestione dell’emergenza. 

 

Pochi in verità i cambiamenti “sostanziali” per il mondo produttivo. Più che altro un riepilogo delle misure già attivate finora, oltre alla volontà di ribadire l’importanza del distanziamento e di fissare ancora una volta le norme di igiene attualmente in uso. 

 

Vediamo brevemente gli aspetti più importanti per imprese e attività commerciali, contenuti nel provvedimento, che ha validità fino al 14 luglio 2020.


Imprese commerciali

 

Le attività commerciali al dettaglio sono consentite a due condizioni:

 

  • garantire la distanza interpersonale di almeno 1 metro
  • assicurarsi che gli ingressi siano dilazionati. 

 

Deve inoltre essere impedito di sostare all'interno dei locali più del tempo necessario all'acquisto dei beni.

 

Consulta qui le linee guida:

 



Ristorazione

 

Le attività di ristorazione - bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, ecc. - sono

consentite, in linea con il monitoraggio da parte delle regioni e delle province autonome circa l'andamento della situazione epidemiologica dei propri territori, e secondo i protocolli regionali.  

 

Continuano a essere consentite le attività delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di almeno 1 metro.

 

Resta anche la ristorazione con consegna a domicilio, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l'attività di confezionamento che di trasporto, nonché la ristorazione con asporto, fermo restando l'obbligo di rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno 1 metro. 

 

Confermati anche gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno 1 metro.

 

Consulta qui le linee guida:

 

 


Servizi alla persona

 

Le attività inerenti ai servizi alla persona - parrucchieri, estetisti, barbieri, tatuaggi, ecc. - sono consentite in linea con il monitoraggio da parte delle regioni e delle province autonome circa l'andamento della situazione epidemiologica dei propri territori, e secondo i protocolli regionali.  

 

Consulta qui le linee guida:

 

 


Protocollo di sicurezza nelle attività produttive e commerciali

 

Confermato anche il protocollo di sicurezza da rispettare all’interno delle attività produttive industriali e commerciali, con tutte le misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus covid-19 negli ambienti di lavoro. 

 

 


Viaggi e spostamenti

 

Le novità più importanti sono relative ai viaggi e agli spostamenti da e per l'estero. Resta fino al 30 giugno il vincolo di spostamento esclusivamente per motivi di lavoro, salute o necessità.

 

Per chi entra in Italia per lavoro, sarà possibile rimanere all’interno dei confini nazionali fino a 120 ore (5 giorni), senza obbligo di quarantena domiciliare.

 

Stessa cosa vale per il personale di imprese o enti aventi sede legale o secondaria in Italia che va all'estero per comprovate ragioni lavorative

 

Restano sospesi fino al 14 luglio 2020 fiere e congressi.

 

Tutte le specifiche per i viaggi da e per l’estero sono riportate nell’Art. 5 del DPCM.

 

Ordinanza Regione Veneto

 

In ottemperanza al DPCM, la Regione Veneto ha approvato ulteriori misure, valide fino al 10 luglio 2020, sempre in linea con le disposizioni nazionali. 


Tra le novità in territorio regionale, via libera dal 19 giugno per:

  • sagre e fiere
  • grandi eventi fieristici e congressi
  • discoteche e locali.

 

 

[photo by Pixabay]




Area Sviluppo MestieriContattaci per saperne di più

Condividilo nei social!