Campesato, i 40 anni della "nuova" impresa di pulizie

Traguardo record per l’impresa di pulizie Campesato Sas, che con il supporto di CNA ha fatto risplendere una nuova professionalità per il settore

November 2, 2020

Un'impresa che da 40 anni… fa pulito, anche in senso letterale. In un anno complesso a livello globale come questo 2020, un motivo per festeggiare c’è per la Antonietta Campesato Sas. E sono proprio le 40 candeline spente per celebrare un traguardo professionale davvero da record. 

L’azienda si occupa prevalentemente di pulizie industriali, sanitarie e commerciali. Nata nel 1980 a Vicenza dalla scelta coraggiosa della giovanissima fondatrice Antonietta Campesato, è cresciuta velocemente passando da ditta individuale a realtà con 20 dipendenti e oltre 250 clienti attivi. L’area coperta oggi comprende anche le province di Verona e Padova, con alcune esperienze anche fuori regione.


Un’esperienza professionale unica, costruita anno dopo anno con passione, sacrificio e grande attenzione ai particolari.


E con un obiettivo su tutti: iniziare a comunicare in modo diverso l’offerta dei servizi di pulizie, ripulendone l’immagine di scarso valore o di professione di ripiego con ingredienti come preparazione, puntualità e qualità di prodotti e attrezzature tecniche impiegate.


«Quando io ho cominciato - ricorda Antonietta Campesato - questo settore era visto come degradante, e si portava dietro la cattiva luce di essere un po’ l’ultima spiaggia per chi non era riuscito ad emergere altrove. O peggio ancora, veniva considerato come una faccenda di poco conto, da sbrigare in modo superficiale più come sacrificio che come servizio. E non c’è niente di più sbagliato: per questo ho voluto battermi in prima linea con l’obiettivo di cancellare questo pensiero. Il nostro è un settore di grande indotto, che oggi lega tante ditte di prodotti e tante persone preparate e qualificate per usarli al meglio, rendendo sicuri gli spazi di lavoro e socializzazione. Ed è soprattutto un settore dove la competenza fa eccome la differenza».  


Entrata da subito in CNA, Antonietta Campesato ha seguito le orme dell’allora Portavoce regionale di Mestiere Renato Moro «da cui ho imparato molto». In pochi anni arriva a essere la Portavoce di categoria a livello provinciale e raggiunge l’incarico di referente regionale e nazionale. Oggi è Presidente dell’Area di Sviluppo Associativo Vicentina per conto di CNA Veneto Ovest. 


«Io vivo l'associazione... in prima persona plurale: l'associazione per me è noi»


«Siamo noi che con le nostre scelte possiamo renderla grande o piccola. Siamo noi che con l'impegno e la partecipazione possiamo definire le regole del nostro mondo, e darci una mano per costruire il nostro valore». 


A fianco dell’associazione Antonietta Campesato ha inoltre avviato la battaglia per il riconoscimento di un “patentino europeo” per gli operatori di pulizie, in grado di uniformare i requisiti professionali tra tutti i Paesi dell’Unione e certificare in questo modo gli standard di qualità.   


«La storia imprenditoriale di Antonietta - ha commentato la presidente di CNA Veneto Ovest Cinzia Fabris - è legata a doppio filo a quella della nostra associazione. Lei è partita 40 anni fa scegliendo CNA al suo fianco, una scelta rinnovata ogni giorno lungo la strada ricambiando sempre con impegno e affetto tutto ciò che ha ricevuto. Faccio a lei, alla famiglia e tutti i suoi collaboratori i miei complimenti più sinceri: questo modello imprenditoriale e associativo è ciò che rende grande la nostra Confederazione».


Condividilo nei social!